Categorie Sicurezza

Ecco perché non si dovrebbe rinunciare ad un piano di manutenzione anche con un budget limitato

manutenzione

L’epidemia di COVID-19 ha sconvolto le strutture economiche, sociali e politiche di tutto il mondo. La pandemia sta riducendo i bilanci delle imprese e dei processi. Di conseguenza, le aziende di tutte le dimensioni stanno cercando di tagliare i costi e di trovare nuovi modi per massimizzare le loro risorse, rinunciando a volte ad un piano di manutenzione.

“Anche se i costi sono al giorno d'oggi la priorità assoluta per molti facility manager, non bisogna dimenticare che per i loro clienti la presenza e i tempi di risposta rapidi sono molto importanti.”

I facility manager delle scuole, degli hotel o degli ospedali non fanno eccezione: Sanno che ogni centesimo risparmiato può aumentare la resistenza e durata della loro struttura soprattutto in tempi difficili.

Quando “Tagliare i costi” non significa “Risparmiare”

Il risparmio è umano, e la capacità di sfruttare al meglio le risorse a loro disposizione è ciò che ha dato alle popolazioni un vantaggio competitivo di fronte alle avversità per millenni. Tuttavia, non tutte le misure di riduzione dei costi vengono create allo stesso modo. Mentre alcune spese sono negoziabili, il “risparmio” potrebbe finire per comportare il contrario.

Allo stesso modo, per i gestori degli impianti, saltare il piano di manutenzione per aderire ad un piano di riduzione dei costi a breve termine, potrebbe avere conseguenze negative a lungo termine. Quando la manutenzione non viene eseguita correttamente, gli edifici si deteriorano più rapidamente, causando alle aziende una perdita di denaro, di reputazione e di benessere dei dipendenti.

E, cosa ancora più importante, strutture ben tenute riducono al minimo i rischi per la sicurezza. Durante la manutenzione ordinaria annuale è possibile analizzare i potenziali punti critici e i problemi che potrebbero compromettere la sicurezza. Inoltre, la manutenzione regolare garantisce il rispetto delle norme e dei regolamenti locali in materia di sicurezza e protezione.

Un piano di manutenzione è essenziale: per esempio, la manutenzione regolare aiuta a identificare i problemi di perdite di energia o di impianti idraulici, aiutando i gestori delle strutture a tagliare le bollette. Questi possono non solo migliorare la qualità dell’aria interna, ma anche proteggere l’integrità strutturale dell’impianto. Eseguendo semplici riparazioni dopo la regolare manutenzione, i gestori dell’impianto possono prevenire danni strutturali più sostanziali. Questi possono avere un costo significativamente più alto e potrebbero richiedere che l’impianto vada fuori uso per tutta la durata delle lunghe riparazioni.

Come tagliare i costi con il vostro piano di manutenzione?

maintenance plan

Anche se i facility manager con un budget limitato non dovrebbero rinunciare al loro piano di manutenzione, è comunque possibile utilizzarlo in modo efficiente e senza intoppi. Uno dei modi migliori per raggiungere questo obiettivo è quello di stabilire partnership con aziende che si allineino ai più alti standard del settore e che siano trasparenti sui prodotti e sui servizi di manutenzione che offrono.

Costi e aumento della sicurezza

Che si tratti di un rischio di incendio, di furto con scasso o di un malfunzionamento tecnologico, un piano di manutenzione può diagnosticare accuratamente un problema e prevenire il peggio prima che si verifichi.

Inoltre, anche in assenza di uno scenario peggiore, la manutenzione regolare consente ai gestori degli impianti di prendere decisioni più efficienti in termini di costi e responsabili dal punto di vista ambientale.

Una manutenzione regolare e pianificata consente ai gestori degli impianti di controllare meglio il loro budget e di anticipare i costi rispetto a quelli di riparazione imprevisti, il cui ammontare è difficile da prevedere.

Anche se i costi sono al giorno d’oggi la priorità assoluta per molti facility manager, non bisogna dimenticare che per i loro clienti la presenza e i tempi di risposta rapidi sono molto importanti

Se non è rotto, conservalo

“Se non è rotto, non aggiustarlo”, recita il famoso proverbio, che ha origine negli Stati Uniti meridionali ed è diventato popolare negli anni Settanta. Tuttavia, la saggezza di questo proverbio non si applica a un mondo moderno con esigenze mutevoli.

Quindi, in un mondo in cui la tecnologia è frenetica e le imprese sono sempre più complesse, se non in crisi, è meglio pensare di conservare e mantenere in vita i prodotti.

Katharine Hunter

Katharine Hunter

Katharine gestisce il Service Sales team di Service Sales negli USA. Lei e il suo team aiutano i proprietari degli edifici a massimizzare il loro budget con offerte di assistenza e manutenzione affidabili. Katharine ha una grande passione per l'attività di assistenza, alimentata soprattutto dal rispetto delle relazioni che costruisce con i suoi clienti.